sabato 3 marzo 2018

Paper Heir - Recensione

Buongiorno a tutti readers, come state? Oggi sono qui per parlarvi di un libro che ho atteso dal giorno in cui ne ho scoperto l'uscita in Italia. Appartiene al Wrap Up di Febbraio. Sto parlando di Paper Heir!

Titolo: Paper Heir
Autrici: Erin Watt
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Genere: YA
Formato: cartaceo
Pagine: 345
Prezzo: 17,90
Punteggio: 4,5/5
Link di acquisto: Amazon

È nel silenzio che senti il battito del cuore. Lo senti però anche spezzarsi. Easton Royal ha tutto. È bello, divertente; possiede soldi, macchine, ragazze e un cognome che gli permette di ottenere sempre ciò che vuole. Eppure il passato gli ha lasciato parecchie cicatrici, e il suo presente è più incasinato di sempre. Gli eccessi sembrano non bastargli mai: ogni pretesto è buono per fare a botte e concedersi un bicchiere di troppo, senza pensare alle conseguenze. Tutto lo annoia ed è costantemente alla ricerca di una nuova sfida da affrontare. Forse è per questo che è così attratto dalla sua nuova compagna di scuola, Hartley Wright. Con i suoi occhi grandi e il naso all'insù, Hartley piomba nella vita di Easton in un giorno come tanti. È molto diversa dalle altre studentesse marionette della Astor Park e, soprattutto, non sembra interessata a lui. Per la prima volta, il nome dei Royal non è abbastanza. Ma Hartley è solo l'ennesima sfida, una distrazione gradita nella noia quotidiana, o davvero il più difficile da domare tra i fratelli Royal prova qualcosa per lei?

Paper Heir è il quarto capitolo della serie Royal. Per essere precisi è il quinto libro, poiché è uscito anche il formato ebook Paper Crown (libro n° 3.5) che tratta la storia di Gideon, il fratello maggiore. In questo libro, come capito dalla trama, il punto di vista è di Easton, il fratello di mezzo, quello con il carattere particolare, divertente ma con tanti problemi che non riesce a lasciarsi alle spalle a causa del suo passato.

Facciamo il punto della situazione: Paper Palace termina con l'arresto di Steve, padre di Ella e migliore amico di Callum Royal. In questo libro Reed è al college ed è l'ultimo anno alla Astor Park per Easton e Ella. Sin dalle prime pagine Easton non perde tempo a cacciarsi nei guai, cercando di avere un rapporto con la nuova insegnante di matematica, cosa che viene scoperto dall'improvvisa entrata in aula da parte di una studentessa. Tale studentessa, nuova in quell'ambiente, tormenterà il nostro Easton. Ma in bene o in male?

Già dai primi tre libri di questa serie Easton è stato sin da subito il mio personaggio preferito: divertente e allegro, protettivo con un cuore d'oro, ma allo stesso tempo i fantasmi del suo passato non hanno alcuna intenzione di lasciarlo in pace. Easton porta con sé un peso enorme, dandosi la colpa per il suicidio di sua madre. Si sente messo da parte, incompreso. Si sente in confronto agli altri fratelli quello più problematico e meno apprezzato. Incapace di amare e di legarsi a qualcuno. La sua importanza è dovuta solamente per il suo nome e le persone lo vogliono al proprio fianco solo per questo. Nonostante sia circondato da tante persone, il senso di solitudine è forte in lui. Poche sono le persone cui gli importa davvero, poche da riuscire a contarle sulle dita. Tra queste c'è la giovane Hartley, una ragazza misteriosa che colpisce subito il cuore del giovane Royal. Chi è questa ragazza? Perché Easton ne è ossessionato dal primo giorno in cui incrocia il suo sguardo?

Dal momento in cui conosce questa ragazza in Easton si accende qualcosa: da una parte vuole a tutti i costi conquistarla, dall'altra pensa che lei possa essere la giusta medicina per lui. Comincia a farle conoscere il suo mondo completamente incasinato. Ma se a un primo pensiero per lui è una buona idea, in seguito si rende conto della grande cavolata appena fatta. In lei, inoltre, si rivede se stesso, poiché anche la ragazza non è da meno in fatto di problemi famigliari.

Cosa che lascia a bocca aperta è il finale. Detto e ridetto che finali del genere dovrebbero essere aboliti, dovendo aspettare l'uscita del secondo libro per sapere come vanno avanti le cose. Ovviamente si spera in bene.

2 commenti: