giovedì 3 maggio 2018

Fidanzati dell'Inverno - Recensione

In questo clima freddo tanto da far sembrare l'inverno tornato alla carica in pieno mese di maggio, oggi vi parlo del nuovo libro edito Edizioni e/o "Fidanzati dell'Inverno".

Titolo: Fidanzati dell'Inverno
Autrice: Christelle Dabos
Casa Editrice: Edizioni e/o
Genere: Fantasy
Formato: cartaceo
Pagine: 504
Prezzo: 16,00
Punteggio: 5/5
Link di acquisto: Amazon

L’Attraversaspecchi è una saga letteraria in tre volumi che mescola Fantasy, Steampunk e Belle Époque, paragonata dalla stampa francese alle saghe di J.K. Rowling e Philip Pullman. Fa da sfondo un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra. La protagonista, Ofelia, è originaria dell’arca “Anima”; una ragazza timida, goffa e un po’ miope ma con due doni particolari: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti. Lavora come curatrice di un museo finché le Decane della città decidono di darla in sposa al nobile Thorn, della potente famiglia dei Draghi. Questo significa trasferirsi su un’altra arca, “Polo”, molto più fredda e inospitale di Anima, abitata da bestie giganti e famiglie sempre in lotta tra di loro. Ma per quale scopo è stata scelta proprio lei? Tra oggetti capricciosi, illusioni ottiche, mondi galleggianti e lotte di potere, Ofelia scoprirà di essere la chiave fondamentale di un enigma da cui potrebbe dipendere il destino del suo mondo. Fidanzati dell’inverno è il primo capitolo di una saga ricca e appassionante che sta conquistando migliaia di lettori giovani e adulti.

Non fatevi spaventare dal numero della pagine. Persino io all'inizio mi sono spaventata di aver scelto di leggere un libro di 500 pagine, troppo abituata a libri di un massimo 300 pagine. Fidanzati dell'Inverno è un libro che bisogna capire, bisogna lasciarsi coinvolgere completamente nella storia e rimanere al passo con gli eventi senza tralasciare alcun dettaglio. Privo di introduzione sull'ambiente, la prima pagina vi catapulta immediatamente nel pieno della storia. Vi disorienterà all'inizio, ma andando avanti con le pagine avrete un quadro completo di tutto quanto.

Ammetto che mi risulta davvero difficile parlarvi di questo libro, soprattutto farvi un riassunto della storia. E' un mondo così nuovo e allo stesso tempo così complicato da capire che però ti affascina totalmente. I continenti sono suddivisi in Arca: la protagonista Ofelia appartiene all'arca di Anima, e gli abitanti vengono chiamati Animisti e ognuno di loro possiede un potere: lei ha la capacità di attraversa gli specchi e di lettrice di oggetti. In pratica ha la capacità di leggere la storia legata a quell'oggetto ma deve chiedere il permesso al proprietario di tale oggetto. Il co-protagonista Thorn appartiene all'arca del Polo e le famiglie sono suddivise in clan e ogni clan ha un potere: per esempio il clan Miraggio ha la capacità dell'illusione. Non è la classica storia del "costretti a sposarsi ma poi si innamorano". Non aspettatevi una storia d'amore strappalacrime o complicata.

Il libro si presenta molto ma molto dettagliato, non in modo esagerato ma il giusto. E pur sempre giusto che presenti molti dettagli. Questa autrice è stata affiancata a JK Rowling per aver avuto la capacità e la fantasia di aver creato un mondo completamente nuovo da zero. Quindi i dettagli anche quelli insignificanti sono importanti per capire la storia e quel mondo. Era da tanto tempo che non leggevo un fantasy di questo genere e ho molto apprezzato la grande capacità dell'autrice. Ho anche apprezzato tutti i personaggi, persino i cattivi. Se siete amanti di questo genere di fantasy allora questo libro fa per voi.

4 commenti:

  1. Bellissima recensione ❤ Sono sempre più curiosa di leggerlo

    RispondiElimina
  2. ma che bello *-* sono troppoo curiosa di leggerlo!

    RispondiElimina
  3. Sarà una delle mie prossime letture, non vedo l'ora!

    RispondiElimina